VHCS Partnership

July 27, 2006

Sono lieto di comunicare agli utenti della community, l’approvazione di Smoking Linux come partner ufficiale di VHCS in Italia.
Sarà nostro dovere tenervi informati sulle eventuali nuove versioni del software e sugli aggiornamenti o patch disponibili.Spero apprezziate la fatica del nostro staff nel proporre e supportare quest’ottimo prodotto opensource in versione italiana.

Vi ricordo che anche voi potete entrare a far parte dello staff semplicemente inviandoci un articolo od una guida attinente all’ambiente server linux.
Qualora vogliate supportare la nostra iniziativa potete aggiungere un banner 88×31 nel vostro sito web!

Vi auguro una buona permanenza ed una buona navigazione all’interno del sito.

GP2X – La console Linux Portatile

July 18, 2006

 

La GP2X è una console portatile della GamePark Holdings progettata per permettere di riprodurre video e foto, ascoltare musica, giocare e, grazie alla sua architettura “aperta”, sviluppare qualsiasi tipo di software.
La console è in continua espansione grazie agli aggiornamenti firmware rilasciati dalla casa produttrice e, essendo il sistema operativo di questo gioiellino basato su Linux, sin dall’uscita della prima edizione della console i programmatori homebrew continuano a sviluppare emulatori, interpreti, tools.
La GP2X è capace di emulare un gran numero di console, come NES, SNES, MegaDrive, GameBoy Color, NeoGeo, PlayStation, GameBoy Advance e altre piattaforme, con emulatori free, spesso open source e in continua crescita.
Inoltre la console supporta nativamente codecs video come DivX e XviD, formati audio come MP3 e Ogg Vorbis e formati grafici come JPG, PNG, GIF, ecc.; inoltre, poichè il media player è “aperto”, è stato implementato anche il supporto per SPC, NSF, GBS, GYM, VGM e tanti altri.
L’hardware GP2X è costituito da due processori, un ARM920T ed un ARM940T, supportati da 64MB di RAM, 64MB di flash memory NAND e la presenza di uno slot per SD Card.
Un particolare interessante è che la macchina è alimentata da due semplici pile stilo ma è in grado di garantire la visione di un video a 320*240 a 30fps per ben 4 ore, raggiungendo le 6 ore in caso la si utilizzi per ascoltare degli mp3 con il TFT spento, inoltre fornisce una uscita di tipo TV-Out a 640×480 (interpolata da 320×240), una uscita USB e una EXT per accessori vari.

GP2XDev.net è una comunità nata con l’intento di riunire ed aggregare tutti quanti siano interessati a programmare su GP2X, ma anche chi stia semplicemente cercando un applicativo per la propria console, o soltanto una semplice skin per la dashboard.
Nel sito potete trovare news, articoli, tutorials, un forum dove conoscere altri utenti GP2X e discutere su software ed emulatori, una chat e un file repository dove è possibile uploadare file inerenti al gioiellino GamePark Holdings.

Lo Staff di SmokingLinux ha intervistato gli sviluppatori della community italiana dedicata alla GP2X:

Intervista alla gp2xdev.net community

SmokingLinux: Da cosa nasce la community e che scopo si prefigge?

Eclipse: GP2XDev.net nasce dall’idea di formare una comunità tutta italiana di supporto a questa splendida piattaforma, già largamente supportata all’estero anche nella sua prima incarnazione, la GP32.
Ci siamo resi conto che da noi non esiste una vera scena homebrew organizzata, e abbiamo pensato che questa nuova console fosse l’ideale per attirare coders, smanettoni, utenti Linux e in generale gente appassionata al retrogaming o al gamedev amatoriale. Inoltre i forum e i siti dove gli utenti italiani si riunivano non erano sufficienti e neanche lontanamente paragonabili a quello che offrivano le comunità estere.

SmokingLinux: Lavorate al progetto a tempo pieno o siete impegnati in altri progetti o studi?

Hangman: Oltre ad essere impegnati negli studi, stiamo lavorando a diversi progetti, nello specifico alcuni programmi e un motore grafico 3D. Stiamo riuscendo a dedicare molto tempo anche alla comunità di GP2xdev.net soprattutto grazie al periodo estivo, che ci ha permesso di lanciare il sito nel migliore dei modi sviluppando un sistema di gestione unificata degli account per tutte le aree del sito e di preparare alcuni articoli e guide sul gioiellino GamePark Holdings.

SmokingLinux: E’ possibile paragonare la GP2X ad una console portatile commerciale come ad esempio la PSP o il Nintendo DS?

Eclipse: In poche parole… no. La GP2X, pur avendo un hardware di tutto rispetto, paragonabile a quello del Nintendo DS e migliore sotto parecchi aspetti, non nasce come una console pensata per giochi commerciali, già il solo fatto di avere un OS GNULinux in NAND fa subito capire che è un hardware pensato per l’homebrew e la comunità Open Source.
Se DS e PSP offrono il meglio come giochi su handheld, la GP2X offre qualcosa senza precedenti, essendo una console pensata per l’emulazione di vecchie piattaforme e la programmazione di giochi e software homebrew, con una libertà senza paragoni per l’utente. Resta comunque un prodotto di nicchia, ma è nato per quello ed è anche questa la sua forza…

SmokingLinux: Pensate che il mondo Linux possa con questa console trarre benefici nel campo videoludico?

Eclipse: Per ora è un po’ il contrario, moltissimi giochi Linux sono stati portati su GP2X, però anche la scena homebrew della console sta producendo tanti titoli originali… data la risoluzione penso resteranno sul piccolo schermo della GP2X, ma gli utenti Linux comunque apprezzeranno sicuramente la console e le sue possibilità.

SmokingLinux: Avete intenzione di rilasciare qualche software o videogame appositamente pensato per mostrare al pubblico le innumerevoli potenzialità della console? Se sì, quando la data di rilascio prefissata?

Hangman: In questo periodo stiamo lavorando a un gioco per GP2X che invieremo come entry commerciale per il contest ufficiale organizzato da GamePark Holdings. Il gioco, essendo un action/puzzle game, punterà molto sul suo gameplay innovativo (non posso dire molto nè pubblicare screenshots dal momento che il regolamento lo vieta espressamente). Tuttavia non trascureremo la parte grafica: il gioco farà largo uso di metaballs e particle system e si baserà su una versione di SDL che utilizza direttamente le funzioni hardware di GP2X, features che mostreranno fin dove può essere spinto l’hardware di GP2X. Per quanto riguarda la data di rilascio non abbiamo ancora prefissato nulla, ma di sicuro se ne parlerà dopo la fine del contest.

SmokingLinux: A quale fascia di utenza consigliereste la GP2X?
Hangman: Come ha già detto Eclipse, la GP2X è una console di nicchia, infatti il target audience è costituito prevalentemente dagli utenti smanettoni che amano modificare ogni aspetto della propria console e dai programmatori che desiderano realizzare porting di giochi e applicazioni varie. Tuttavia proprio per il suo spirito “aperto” e la sua filosofia Open Source, GP2X potrebbe attirare anche l’utente meno esperto che desidera rivivere le vecchie glorie del passato attraverso l’emulazione.

SmokingLinux: Credete che la passione verso i videogiochi e le consoles favorisca il passaggio dal sistema Windows a quello Linux?
Eclipse: Il panorama di videogames PC è quasi esclusivamente orientato a Windows, però su Linux ci sono e ci saranno sempre tantissimi giochi e scacciapensieri fatti dalla comunità, e lo stesso spirito si può ritrovare sulla GP2X. Inoltre non dimentichiamo che è una console capace di emulare decine di vecchie piattaforme, dall’Atari ST al Commodore 64, fino ad arrivare alle vecchie consoles casalinghe come NES, SNES, NeoGeo e addirittura PlayStation e molte console portatili.

SmokingLinux: Darete l’esclusiva a SmokingLinux per una prossima intervista in occasione del rilascio del vostro gioco?
Hangman: Saremo ben lieti di farlo!

Visita il sito della community: http://www.gp2xdev.net

Excom

July 16, 2006

excomiocero.gif

Ebbene sì, anche io sono un utente attuale di Excom! Lo posso dire: “Io c’ero!!”. Il banner in alto è una libera concessione dell’autore che diede inizio alla lotta contro excom a causa del primo grosso down che si verificò verso Febbraio del 2006. Attualmente, il parco clienti Excom è diminuito, la ditta sembra essere in fallimento… Ma ancora in pochi conoscono le vere cause. Nella posizione in cui sto, non mi è possibile affermare con certezza le cause di questi disservizi. Le fonti più attendibili, affermano con chiarezza, avendo conosciuto di persona Jan Daniluk, e avendo inoltre collaborato in alcuni lavori, che si trattasse di una mega truffa!
Il grosso down di Febbraio è stato voluto da retelit che ha citato i danni alla excom che abusivamente si era appropriata della connettività retelit! Questo ed altro è stato riportato nel forum di e-Thomas.Net al link: La vera Storia di Excom
Riporto inoltre un interessante articolo intitolato “Io amo Excom” a cura di SkyFlash.It

Servage

July 7, 2006

servage.gif

Oggi la favolosa notizia, dopo un lungo periodo di test su un piano multidominio quale servage, sono finalmente soddisfatto del lavoro eseguito dal team. Se inizialmente diffidavo dalla qualità di tale servizio, ho potuto notare la prontezza di risposta da parte dello staff di supporto e gli innumerevoli aggiornamenti effettuati nei loro piani nel breve arco di 2 mesi. Il sito che state visualizzando, “smokinglinux.com” non è affatto hostato su servage, pertanto spero non lo prendiate come dimostrativo delle effettive prestazioni di Servage.
Vengo subito al dunque, e spero successivamente di poter recensirlo dettagliatamente. Se prima sul piano multidominio di servage, si aveva la possibilità di attivare fino a 25 domini, adesso la clamorosa notizia di illimitati domini. Sarà quindi semplice poter pensare, ma illimitati domini su quanto spazio? Ma soprattutto, quanto traffico mensile? Esistono alcuni limiti, ma non sono certamente nè lo spazio, che attualmente prevede 75Gb, nè il traffico, che attualmente supera i 1000Gb mensili. E tutto questo a che prezzo? Nulla se paragonato ad altri servizi di shared hosting e hosting frazionabile. Con € 7,50 al mese, potrete utilizzare il vostro spazio anche per hostare i filmati delle vostre migliori sfide ad unreal tournament, quake, counterstrike ecc ecc. Due mesi fa l’ho acquistato semplicemente per testarlo e diffidavo della qualità del servizio. Ma vi assicuro che si nota la differenza qualitativa rispetto ad un comune servizio di shared hosting a basso costo! Inoltre effettuando un pagamento annuale, avrete 2 mesi in regalo, e quindi un totale di 14 mesi al prezzo di 12. Maggiori informazioni sul sito www.servage.net